الفنان الواقعي

ياروسلاف سيفرت / جون سينغر سارجنت

Pin
Send
Share
Send
Send



Si può dire forse cosi: l'amore va e va e vae non v'è angolodove non sia a casa sua.E i baci si allungano velocicome a primavera le giornate. E per questo ci siamo una volta destatisolo nell'amoroso silenzio di un quadrodove c'erano soltanto due colonne rosae un pezzetto di mare. I palazzi stavano infilzati nel marecome pèttini antichicon perle e bruscoli d'oro، ma nelle lagune era sporco e limo. E il gondolierecon riso cattivopescò col remo davanti a noi
ciò che lí al mattino gettano dalla finestrai dormienti d'amor prudenteperché non hanno stufe.
E tu subito strappasti le ditadalla mia mano! Ridammi la mano! Sarebbe triste، nella bella cittàdalla quale è cosí duro partire.E repentinadalla piazza risonò la lusingadi una musica dolce

Pin
Send
Share
Send
Send